Quando pensiamo ad essere SuperSereni non possiamo non prendere in considerazione anche il punto di vista dell’attività lavorativa: in Italia il 99% delle imprese italiane è fatta di piccole medie imprese, con addirittura non più di 10 dipendenti. E tu mi dirai: cosa c’entra tutto ciò con la?

 

Guardiamo i 2 punti di vista :

 

1 ) Titolare dell’Attività

è sicuramente il più esposto a qualsiasi evento e questo va ad incidere direttamente su tutta l’attività, a volte in maniera irreversibile…

 

“Ciao Giancarlo, sono Mario (nome modificato) è successo un disastro! I macchinari della mia “bottega” sono andati in fumo, il lavoro dei miei genitori, i nostri investimenti, la macchine ancora tutte da pagare… cosa dobbiamo fare?”

 

Questa è una delle telefonate che ho ricevuto nella mia carriera. Quando un vero danno si è affacciato sull’impresa, in tutte le telefonate che ho ricevuto dal titolare ho percepito la disperazione di vedere andare in fumo tutto e il peso di tutte le conseguenze di quel danno.

 

  • Clienti che se ne vanno, perchè non sei più in grado di consegnare la roba…
  • Fornitori alla porta, preoccupati dal fatto che non vedranno più un soldo…
  • Banche all’uscio a chiedere vari rientri, dove ci sono…
  • dipendenti da pagare e non sapere più come fare fronte a questo…
  • macchinari da comprare…
  • merci da ricomprare…
  • il vicino che vuole essere risarcito…
  • la tua vita che scolorisce in un attimo
  • i sogni che s’infrangono definitivamente
  • i tuoi redditi che sfumano in un batter d’occhio

 

Il 40% delle aziende colpite da una interruzione di attività superiore a tre mesi, prive di copertura danni, ha chiuso l’attività entro 2 Anni.

 

Ora è inutile che tu continui a dirti “sì, ma non posso provvedere a tutto”, qui altrimenti la vera questione è che gli eventi capitano, anche più frequentemente di quanto tu possa pensare, e considerando che le attività in Italia spesso sono di conduzione famigliare – negozi, artigiani, commercianti, p.iva – qualsiasi evento rischia di far crollare tutte le certezze che avevi costruito intorno a quel mondo, non ultimo la capacità reddituale di portare avanti la tua famiglia.

 

2) Dipendente

questo è un punto di vista più complesso, perché indirettamente coinvolto, non potendo molte volte decidere o intervenire sulle strategie dell’attività. Sicuramente una riflessione va fatta: se vuoi garantirti la, cambia molto se lavori in un’impresa che ha preso seriamente i propri rischi e li ha trasferiti da chi non l’ha fatto. Perché se succede qualcosa d’importante, cosa ti capiterà? :

 

  • il rischio di perdere il lavoro è alto
  • gli stipendi potranno tardare
  • se l’azienda chiude, dovrai superare diverse difficoltà
  • si prospetta la possibilità di doverti trovare un lavoro
  • dovrai riqualificarti, magari in altri settori
  • i tuoi redditi sfumano in un batter d’occhio

 

Diventa importante prendere coscienza di dove lavori e come l’impresa si è mossa in quest’ambito, per capire cosa tu dovrai per vivere nella.

 

E’ inutile che ci giriamo intorno, con i margini che le attività hanno oggi, nessuno o pochissimi sono in grado di accollarsi rischi importanti, ed è necessario ed inequivocabile che tali rischi vengano trasferiti, perché la SuperSerenità possa essere attiva sia per te che hai costruito la tua attività, sia per chi ci lavora all’interno.

 

Come avrai intuito, la non è solo uno stato d’animo, ma anche e soprattutto concretezza di vita, proprio quando gli avvenimenti che non possiamo controllare precipitano nella nostra attività, nella nostra vita, nella nostra famiglia e in tutto ciò che ci circonda.

 

Il resto son chiacchiere!

Articolo informativo ai fini della vendita. Per informazioni rivolgersi in Agenzia.

Vuoi conoscere il metodo della SuperSerenità?

SÌ, VOGLIO SAPERNE DI PIÙ