Skip to content

Come si accede ad un’RSA?

Le Residenze Sanitarie Assistenziali ospitano persone non autosufficienti, a tempo determinato o indeterminato. Accedervi è così semplice? Quali sono i costi? Vediamo qual è il percorso che deve affrontare chi ha bisogno di una articolata assistenza sanitaria.

I percorsi per l’accesso in una RSA (Residenza sanitaria assistenziale) sono due:

1. In forma privata, ovvero a completo carico della persona non autosufficiente e della sua famiglia. In questo caso basta scegliere la struttura che più si ritiene idonea, sempre che ci sia un posto libero, e svolgere le pratiche di ammissione e pagamento delle rette mensili.

Un contributo alla retta può venire solo dall’indennità di accompagnamento, riconosciuta a tutti i non autosufficienti di una certa gravità e che, nel caso dell’accesso in forma privata alla RSA, non rientra nel cumulo di reddito-isee calcolato per l’accesso in forma pubblica.

2. In forma pubblica, ovvero a completo carico pubblico o con una partecipazione economica proporzionale al reddito isee dell’assistito o della sua famiglia.

Solo in pochissimi casi il costo dell’RSA viene passato totalmente all’assistito, si tratta di casi eccezionali di notevole indigenza. Solitamente queste persone sono già in carico all’assistenza sociale, e per loro è previsto un sussidio da parte del comune di appartenenza.

Esistono due tipi di quote giornaliere in una RSA: la quota sociale e la quota sanitaria.

La quota sanitaria è la stessa per tutte le strutture e nella nostra regione è di 53,32 € al giorno. Qui rientrano i servizi riabilitativi e di assistenza infermieristica.
Spesso però l’accesso a visite specialistiche non è incluso e rimane
a carico dell’assistito.

La quota sociale invece comprende il servizio alberghiero, quindi il vitto e l’alloggio. Questa varia a seconda dell’RSA che ti accoglie. La quota sociale media delle RSA del pistoiese è di: 50,49 € al giorno.

Perciò il costo totale medio di soggiorno in RSA in Toscana, a carico dell’assistito, è di: 103,81 € giornalieri. Nel caso migliore, in cui la quota sanitaria (53,32€ giornaliere) venga totalmente passata dalla regione, il costo mensile a carico dell’assistito è di: 1.514€. Altrimenti il costo totale in RSA ammonta fino a: 3.144,30 € al mese.

Come si accede ad un RSA usufruendo dei posti finanziati?

L’inserimento nelle Residenze sanitarie assistenziali avviene in casi di grave non autosufficienza e quando è quasi impossibile assistere a domicilio la persona non autosufficiente da parte della famiglia, o quando questa sia assente.

Il percorso è composto da 4 fasi:

  1. segnalazione del bisogno socio-assistenziale al Punto Insieme della regione Toscana;
  2. valutazione complessiva, sia sociale che sanitaria, da parte dell’Unità di valutazione multidimensionale distrettuale (UVM);
  3. predisposizione e condivisione di un progetto personalizzato assistenziale (PAP) in cui sono indicati i bisogni socio-sanitari rilevati e il servizio che può essere erogato;
  4. se il servizio è di tipo residenziale e la Zona Distretto competente comunica il diritto al titolo di acquisto, l’assistito e i suoi familiari hanno 10 giorni lavorativi di tempo per scegliere la struttura e informare Zona Distretto e RSA.

Per una persona con una non autosufficienza riconosciuta non è semplice accedere ad a RSA, questo perché la domanda è di gran lunga maggiore dell’offerta di servizi.

Molte famiglie si rivolgono a strutture private per accogliere i loro cari, ormai anziani e non autosufficienti, ma bisogna poterselo permettere!

Fonti:

https://www.facileanziani.it/residenze-sanitarie-assistenziali

https://www.regione.toscana.it/residenze-sanitarie-assistenziali – Aggiornato al:29.12.2020

https://servizi.toscana.it/RT/RSA/

Articolo informativo ai fini della vendita. Per informazioni rivolgersi in Agenzia.